Home » Ilford

Tag: Ilford

Its name is BERTHA and it will be the protagonist of the largest slide ever made

Written by: Davide “canesciolto” Rossi    
Backstage & Video: Davide “canesciolto” Rossi   

 

 

Si chiama Bertha, è una gigantesca fotocamera costruita per il desiderio di scoprire cosa la fotografia può rivelare oltre certi limiti.

Dal primo momento in cui ho iniziato a sperimentare ho intuito che ci sono ancora molte strade da percorrere, passato e presente si possono fondere, così come vecchie e nuove tecnologie, le conoscenze storiche possono trovare nuove interpretazioni contemporanee.

Questa fotocamera, che ha un’ area sensibile di metri 1,10×1,10, un tiraggio del soffietto di circa 4 metri e un obiettivo da 1000mm f6.3, è in grado di realizzare delle fotografie di ritratto in modalità macro.

It’s called Bertha, it’s a gigantic camera built out of a desire to find out what photography can reveal beyond certain limits.

From the first moment I started experimenting I sensed that there are still many ways to go, past and present can merge, just as old and new technologies, historical knowledge can find new contemporary interpretations.

This camera, which has a sensitive area of 1.10×1.10 meters, a bellows draft of about 4 meters and a 1000mm f6.3 lens, is capable of taking portrait photographs in macro mode.

 

 

Infatti alla massima estensione del soffietto, il rapporto di ingrandimento raggiunge il 3:1, cioè i soggetti possono essere fotografati con una dimensione finale fino a tre volte maggiore di quella reale, ho studiato questa misura per ottenere un primo piano che potesse riempire bene un’ area sensibile di oltre un metro quadrato.

I primi test si sono rivelati una sorpresa, ho scoperto che al massimo tiraggio del soffietto, la profondità di campo a diaframma completamente chiuso è di circa 4cm, una vera sfida riuscire a gestire uno scatto fotografico di questo tipo.

Bertha è stata progettata e costruita quasi completamente dal Branco Ottico, fatta eccezione della parte relativa al vetro smerigliato e portapellicola, per i quali ci siamo affidati ad un professionista dei serramenti in alluminio.

 

In fact, at the maximum extension of the bellows, the magnification ratio reaches 3: 1, that is the subjects can be photographed with a final size up to three times greater than the real one, I studied this measure to obtain a close-up that could fill a well sensitive area of over one square meter.

The first tests turned out to be a surprise, I discovered that at the maximum draft of the bellows, the depth of field with a fully closed diaphragm is about 4 cm, a real challenge to manage a photo shoot of this type.

Bertha was designed and built almost entirely by the BRANCO OTTICO crew, with the exception of the part relating to the ground glass and film holder, for which we relied on a professional in aluminum frames.

 

 

 

Tutto il telaio che sostiene la grande fotocamera è modulabile e completamente di metallo pesante per sostenere i movimenti senza perdere stabilità, è stato progettato da Donato Rizzo, esperto in lavorazioni meccaniche del Branco Ottico.

L’ idea principale è di utilizzare la gigantesca fotocamera per realizzare opere uniche con il processo chimico da noi messo a punto, il kit di inversione ROBA APPOSTA, che è in grado di invertire in positivo tutte le carte fotografiche e pellicole bianco e nero.

Per gli scatti utilizzeremo sia carta fotografica che pellicola in rotoli di larghezza 1m, siamo attrezzati di una camera oscura mobile che usiamo anche per ritratti in esterno, performance live e manifestazioni fotografiche.

 

The whole frame supporting the large camera is modular and completely made of heavy metal to support movements without losing stability, was designed by Donato Rizzo, expert in mechanical processing of the Branco Ottico crew.

The main idea is to use the gigantic camera to create unique works with the chemical process we have developed, the ROBA APPOSTA inversion kit, which is able to positively reverse all photographic papers and black and white films.

For the shots we will use both photographic paper and film in rolls of 1m width, we are equipped with a mobile darkroom that we also use for outdoor portraits, live performances and photographic events.

 

 

I primi test sono previsti nei prossimi giorni e li eseguiremo con un dorso riduzione di 50x60cm.

Programmeremo lo scatto fotografico in diapositiva da oltre un metro quadrato per i primi mesi del 2020, poi faremo un tour per ritrarre soggetti “on the road” su carta fotografica diretta e camera oscura mobile.

 

The first tests are scheduled for the next few days and we will perform them with a 50x60cm back reduction.

We will program the photographic shot on a slide of over one square meter for the first months of 2020, then we will take a tour to portray subjects “on the road” on direct photographic paper and mobile darkroom.

 

 

 

 

 

 

 

published on

 

ROBA APPOSTA tour in Sicilia

Articolo di Davide “Canesciolto” Rossi      
fotografie di Nicola Bevilacqua

 

Roba Apposta tour, un passo importante perché abbiamo voluto portare il nostro modo di interpretare la fotografia a contatto diretto con la gente della Sicilia, in un programma particolarmente carico.

 

 

Questa terra ti coglie di sorpresa, con i suoi profumi, i sapori, i contrasti, ho imparato a mio rischio e pericolo che a Catania si chiama Arancino e invece a Palermo Arancina, mi ero proposto di controllarmi con il cibo, per fortuna che poi non è andata così…

giovedì 9 maggio arancino, diavola e gelato al pistacchio

arrivo a Catania, accolti dalla splendida ospitalità di Sebastiano & Co, ci dirigiamo subito alla festa di Sant’ Alfio a Lentini, un momento di straordinaria   partecipazione popolare, ci attende una bellissima serata di ritratti e conosciamo il gruppo di sperimentazione fotografica IKOS PHOTO durante una mostra sulla cianotipia.

venerdì 10 maggio granita alla mandorla e brioches

abbiamo appuntamento con i ragazzi dell’ Accademia di Belle Arti di Catania, un incontro esaltante, sono molto colpito dalla loro curiosità e voglia di imparare, la nostra passione li coinvolge e ci seguono oltre l’ orario di scuola

venerdì 10 maggio in serata, arancini e birre in quantità

presentiamo nello studio dell’ associazione SPOT22, la nostra chimica di inversione per carte e pellicole ROBA APPOSTA, realizziamo ritratti su carta fotografica e su pellicole X Ray

 

sabato 11 maggio arancine al ragù

è la volta di prendere il treno per Palermo, ci aspetta un workshop unico organizzato con gli amici di Palermofoto, si tratta di scattare fotografie su carta fotografica diretta e invertirle in positivo con il kit Roba Apposta, tutto con fotocamere grande formato messe gentilmente a disposizione da MCR Cameras di Mimmo Cangemi.

La cosa veramente interessante è che ci sposteremo per la città sfidando le nostre forze e il traffico cittadino

 

 

domenica 12 maggio, da Gigi panino con porchetta e vino locale

si parte con dei test per stabilire la corretta sensibilità della carta fotografica Ilford Multigrade RC da usare con luce naturale, siamo a 3 iso.

Si scende nel traffico cittadino tra divertimento e adrenalina, poi si corre in camera oscura per vedere i risultati dei pezzi unici, alcune immagini sono davvero notevoli.

C’ è tempo per un altro giro di foto, in conclusione si sfoggia la camera 11×14″ per qualche ritratto nello studio di palermofoto

 

 

lunedì 13 maggio, panino con la milza da Rocky

a spasso per la città come i turisti, poche foto, tanti passi, circa 22.000, è il momento di un gelato epico, pistacchio, zuppa inglese, cassata

martedì 14 maggio, tagliata di tonno alla griglia e spiedini siciliani (da sudorazione fredda)

è il giorno in cui fotografiamo per noi, si srotolano pellicole, meno di quante vorremmo

mercoledì 15 penne con pesce spada

siamo nel luogo dove ho mangiato il gelato più buono di tutta la mia vita, “Sferracavaddu”, la partenza è prossima, neanche il tempo delle lacrime, che vediamo la Sicilia dall’ alto.

 

 

 

Il Teatro urbano e la fotografia lenta

workshop con la Roba Apposta a cura di Palermofoto e Branco Ottico

video a cura di Alessandra Bagnasco

 

 

Open Day Fotomatica, quando la passione ti trascina in camera oscura

Articolo di Davide “Canesciolto” Rossi      
backstage di Daniele Sandri, Nicola Bevilacqua, Luigi Masin      
riprese video: Nicola Bevilacqua, Luigi Masin       
montaggio video: Davide “Canesciolto” Rossi

Open Day Fotomatica, in molti si sono lasciati piacevolmente trascinare in camera oscura, tra appassionati e curiosi l’ afflusso è stato superiore alle aspettative.

L’ occasione era ghiotta, Branco Ottico ha presentato il nuovo kit di inversione per carte e pellicole, chiamato ROBA APPOSTA, un momento perfetto per confrontarsi, sfogare la propria curiosità e divertirsi.

 

 

L’ ottima organizzazione ha permesso di gestire in modo ottimale tutte le sessioni di ritratto previste, su prenotazione i diversi gruppi sono stati suddivisi tra sala posa e camera oscura.

La giornata non ha consentito pause, alcuni dei fortunati si sono potuti portare a casa il proprio ritratto in grandissimo formato, che hanno visto nascere e diventare un positivo, alla regia fotografica, Lina Bessonova e Davide Rossi.

 

 

Come al solito stile del Branco Ottico, le sessioni di ritratto sono state gestite come una sorta di teatro improvvisato, infatti i partecipanti si sono ritrovati a prendere parte attivamente alle fasi di scatto e sviluppo, il tutto non senza colpi di scena.

 

 

 

 

ROBA APPOSTA black and white reversal kit OFFICIAL PAGE

 

 

Un giorno da FOTOMATICA

In occasione del trentesimo anniversario di attività, siamo stati ad intervistare Fabio Vellandi titolare di Fotomatica, lo storico negozio di materiali fotosensibili, prodotti chimici per fotografia classica, materiali per archiviazione, attrezzature per la camera oscura e molto altro.

Read more