Home » The Mystery Box

The Mystery Box

Intro: Davide Rossi | Written by: Melania Volpato 

 

Branco Ottico is a team of restless people.

The kind invitation to exhibit at the Photography Festival “Polesine Fotografia”, has turned into a proposal to organize a performance in the style that characterizes the group. So we chose to invent a “surprise photo event”, no one would know what we wanted to organize and what could be inside our Mystery Box, probably even us …

We got the good idea to build a huge passport camera with an inside darkroom, all made in cardboard, a lot of tape and other recycled materials. The photographic results surprised us, as well as surprised all the participants who have seen coming out of a hole in the box, a passport photo 30x40cm, an unique awesome portrait on gelatin silver photographic paper.

But here is the story of the day directly from the words of friend of us, Melania.

Il Branco Ottico è un gruppo di persone irrequiete. Il gentile invito ad esporre al Festival della Fotografia “Polesine Fotografia”, si è tramutato in un proposta per organizzare una performance, nello stile che contraddistingue il gruppo. Così abbiamo scelto di inventarci un “evento fotografico a sorpresa”, fino alla data prevista infatti, nessuno avrebbe saputo cosa ci potesse essere dentro la nostra Mystery Box, probabilmente neanche noi… Ci è venuta la brillante idea di costruire una gigantesca macchina fotografica per fototessere con camera oscura integrata, tutta fatta in cartone, moltissimo nastro adesivo e altri materiali di recupero. Il risultato fotografico ci ha sorpresi, così come ha sorpreso tutti i partecipanti che hanno visto uscire da un buco dello scatolone, una fototessera di misura 30x40cm con un ritratto dalle caratteristiche uniche su carta fotografica fotosensibile.
Ma ecco il racconto della giornata direttamente dalle parole della nostra amica Melania.

 

The invitation received by Branco Ottico was very mysterious, even though I tried to steal some information, Davide “the madman” Rossi was playfully airtight and helpful not at all.

Polesine Fotografia, photography festival’s third edition, on this particular occasion has hosted Branco Ottico’s performance.

Then at 10:00, in Fratta Polesine at Badoer Villa’s, my curiosity has been satisfied. The villa was designed in 1554 by architect Andrea Palladio, I found it delicious and focused, very well kept.

For priority reasons I have not visited the archaeological museum that is hosted in the Villa, although caught my attention.

L’invito ricevuto dal Branco Ottico era molto misterioso, nonostante avessi cercato di carpire qualche informazione, Davide “il pazzo” Rossi è stato giocosamente ermetico e per nulla d’aiuto.
Polesine Fotografia, la manifestazione polesana giunta alla terza edizione, in questa particolare occasione ha ospitato la performance del Branco Ottico.
Quindi, alle ore 10:00 a Fratta Polesine davanti alla Villa Badoer, io e la mia curiosità eravamo ancora da soddisfare. La Villa, progettata nel 1554 dall’architetto Andrea Palladio, l’ho trovata deliziosa e concentrata, tenuta molto bene.
Per motivi di priorità non ho visitato il museo archeologico che la Villa ospita, anche se ha attirato la mia attenzione.

 

In the large garden, resting on the ground, there were so many beautiful things that made me puzzled and amused me at the same time.

Under the bright sun, who would ever have thought to experiment with developing baths, fixing, photo papers?
Who else but them, Branco Ottico!

The surprise photography event called Mystery Box, kept his secret until last minute when it finally became a reality.

Nel grande giardino interno, appoggiate per terra, vi erano tante belle cose note che mi rendevano perplessa e allo stesso tempo divertita.

Sotto a quel bel sole, chi avrebbe mai potuto pensare di cimentarsi con vasche di sviluppo, fissaggio, carte fotografiche?
Chi se non loro, il Branco Ottico!

L’ evento fotografico a sorpresa denominato Mystery Box, tenuto segreto fino all’ultimo, si stava finalmente trasformando in realtà.

The crazy idea was to recreate a great passport photos camera completely in cardboard, tape and other recycled materials.

This mega construction was divided in two parts, one reserved for all laboratory work and darkroom operations, practically a mini apartment including photographer and one portraits area, one small photographic studio with flash lights inside shoeboxes and covered with baking paper.

After the hardworking shooting step, the portrayed subject had the task of closing the cover that served as a shutter.

The incredible thing?

The shouts made by Davide Rossi, sealed for hours in the cardboard laboratory, every time he saw the photograph appear completed.

 

 

L’idea era quella di ricreare una grande fotocamera per fototessere completamente in cartone, nastro adesivo ed altri materiali di recupero.

Questa mega costruzione era divisa in due, una parte riservata a tutto il lavoro di laboratorio e camera oscura, praticamente un mini appartamento con fotografo incluso e la parte riservata al soggetto, una minuscola sala posa con flash all’interno di scatole da scarpe ricoperte di carta da forno.

Dopo la laboriosa fase dello scatto, il soggetto doveva chiudere lo sportello che fungeva da otturatore.

La cosa fenomenale?

Le grida di soddisfazione di Davide, sigillato per ore nel laboratorio di cartone, nel veder apparire il negativo che poi avrebbe passato in positivo.

And then understandable amazement of participants and visitors of the Villa.

In short, a decidedly alternative April 25. These are things that served with passion and enthusiasm, also create interest of those who know nothing of the darkroom.

I’d love it me too, if I had not already.

E poi lo stupore comprensibile dei partecipanti e dei visitatori della Villa. Insomma un 25 aprile decisamente alternativo. Sono cose queste che condite con passione ed entusiasmo, creano interesse anche su chi non sa nulla di camera oscura. Me ne sarei innamorata pure io, se non lo fossi già.

 

 

The Mystery Box

video by Andrea Casanova

 

 

 

pictures made with Mystery Box

 

2 comments

Lascia Un Commento