Home » How to make paper negative

How to make paper negative

Written by: Davide “canesciolto” Rossi    

 

Avete dei files che vorreste stampare in qualche modo particolare, ma i metodi commerciali vi vanno stretti perché sono sempre quelli e uguali per tutti?

Magari avete quello scatto fatto con lo smartphone, in cui avete fermato un istante bellissimo, magari volete fare un regalo, oppure siete semplicemente curiosi di provare qualcosa di nuovo e semplice sul processo di stampa?

In questo esperimento vi mostreremo come creare un negativo fatto di carta per fotocopie, stampata con la stampante inkjet che avete in casa.

Do you have any files that you would like to print in some particular way, but the commercial digital print does not satisfy you because it is trivial and the same for everyone?

Maybe you have that shot made with your smartphone in which you stopped a beautiful moment, maybe you want to make a gift or are you simply curious to try something new and simple on the printing process?

In this experiment we will show you how to create a negative made of photocopy paper, printed with the inkjet printer you have at home.

 

 

La facilità di procedura è un invito per tutti a provare, ma è solo un passo iniziale, perché poi il negativo servirà a creare stampe a contatto con tecniche come la cianotipia, la carta salata, la stampa bruna, metodi di stampa affascinati, che si usavano tra il 1840 e il 1870.

Ma vedremo nel video, come la tecnica spiegata sia anche utile per realizzare direttamente delle stampe finali caratterizzate da una scelta particolare di cartoncini colorati o pregiati.

Certamente il risultato ottenuto con questa tecnica non ha doti particolari di ricchezza di dettagli o risolvenza, anzi, diciamo che in questo caso il lato della precisione tecnica non ci interessa proprio.

 

The ease of procedure is an invitation for everyone to try, but it is only an initial step, because the negative will serve you to create prints with techniques such as cyanotype, salted paper, brown print, fascinating printing methods, which were used between 1840 and 1870.

But we will see in the video how the technique explained is also useful for directly making the final prints characterized by a particular choice of colored or precious Fine Art paper.

Certainly the result obtained with this technique does not have particular qualities of  of details or resolution, indeed, we say that in this case the technical precision part does not really interest us.

 

 

 

Sperimentare e giocare “senza porsi limiti di sorta o di casta” è indubbiamente tra le cose più coinvolgenti della fotografia, questo per chi ha la capacità di mettersi in gioco sempre.

Buona visione e buon esperimento da Michele Farinelly e Davide “Canesciolto” Rossi

 

Experimenting and playing without setting limits is undoubtedly among the most engaging things in photography, this for those who have the ability to always get involved.

We wish you a good photographic experimentation

Michele Farinelly and Davide “Canesciolto” Rossi

 

 

 

 

 

 

Lascia Un Commento