Home » BRANCOTYPE – Festival della Fotografia Sperimentale

Festival della Fotografia Sperimentale

Finalmente il sogno di mettere insieme performances, sperimentazione, esperienze fotografiche, mostre e workshops in un’ unico evento, diventa realtà.
Segnatevi le date e prenotate la vostra partecipazione, le attività in programma sono tante, la fotografia viva, coinvolgente, divertente e per tutti, esattamente come piace a noi del BRANCO OTTICO, vi aspetta!

Dall’ 1 al 3 GIUGNO 2018

Museo della Bonifica Ca’ Vendramin, Via Veneto 38, 45019 Taglio di Po Rovigo

ingresso giornaliero al museo e al festival € 5,00

il ricavato del prezzo del biglietto servirà a coprire le spese del festival
“cerchiamo fotografi sperimentatori per offrire spazi espositivi e volontari per lo svolgimento delle attività del Festival, se sei interessato contattaci subito! “

0
Days
0
Hours
0
Minutes
0
Seconds

 

Vuoi partecipare agli eventi o assistere a qualche iniziativa e hai qualche problema a prenotare, oppure vuoi semplicemente ulteriori info??

NON TI PREOCCUPARE!

Mandaci una mail e ti risponderemo prima possibile!!

La LOCATION

Il Museo Regionale della bonifica Ca’ Vendramin è stato realizzato nell’ex impianto idrovoro dismesso verso la fine degli anni ’60. Il Museo ha lo scopo di tramandare l’azione svolta dall’attività di bonifica nel prosciugare paludi e acquitrini e nel mantenere vivibili aree in continuo e equilibrio tra terra e acqua, consentendo la convivenza della conservazione ambientale con l’indispensabile sviluppo economico della gente del Delta.

 

La MOSTRA

Il tema del Festival è la sperimentazione. Non contano le tecnologie impiegate, ma il percorso fatto per raggiungere lo scopo finale. I fotografi sono autori del proprio lavoro fino alla stampa, le scelte di forma sono strettamente legate allo stile personale e alla volontà di rafforzare il messaggio contenuto nelle fotografie.

Digitale o Analogico, stampe su carte fotografiche o su pietra, dall’ istallazione alla performance, i fotografi che espongono sono tutti diversi tra loro perché diversa è l’esperienza di vita di ciascuno e diverse sono le tecniche impiegate, ma hanno tutti qualcosa da insegnare attraverso il personale modo di esprimersi e di intendere la fotografia.

L’ inaugurazione della mostra si terrà venerdì 1 giugno ore 20:00, con la presenza delle autorità e degli autori che presenteranno i loro lavori personalmente.

La serata sarà allietata dal buffet e musica dal vivo.

 

I FOTOGRAFI CHE ESPONGONO

Francesco Capponi

Come riassumere in poche righe l’ esperienza sperimentale senza confini di Francesco Capponi???
Con le sue opere…

QUATTROCENTO SCONTRINI: stampa termica su scontrini usati
CHAIR EN BOìTE: Ferrotipie Stenopeiche, collodio umido all’interno di scatole di caramelle
in metallo trasformate in macchine fotografiche a foro stenopeico
PINHEGG UOVO STENOPEICO: macchina fotografica a foro stenopeico ottenuta da un uovo
BEATRICE: serie di Multiesposizioni Senopeiche, architetture umane che si mescolano, si sovrappongono fino a fondersi
ABRACADABRA PINHOLE CAMERA: é una macchina fotografica a foro stenopeico realizzata dentro un cappello a cilindro

PINHOLE BIRDHOUSE – Migrazioni
La Pinhole Birdhouse è una macchina fotografica a foro stenopeico dotata di rullino 120 mm e otturatore ottenuta all’interno di una casetta per uccelli.

Difficile sapere cosa esporrà e cosa farà durante il festival, di sicuro per saperlo bis ognerà esserci, lui sarà con noi tutto il tempo.

Francesco Capponi

Ursula Ferrara

Con queste macchine antiche a soffietto bisogna stare fermissimi, perché percepiscono ogni variazione.
Bisogna stare attenti a non battere le palpebre, a non muovere neanche gli occhi, lasciare che l’apparecchio catturi qualcosa che non è visibile a occhio nudo, in questa realtà che si muove.

Gli artisti differiscono in questo dai comuni mortali, quello che immaginano, lo fanno, lo rendono reale e poi oltre che reale, visibile.

tecnica: fotografia diretta su materiale fotosensibile realizzata con fotocamera grandissimo formato 40x50cm

intervista del Branco Ottico a Ursula Ferrara

Giovanni Zuin

Formatosi in un laboratorio fotografico in giovane età, da un vecchio manuale apprende i procedimenti di stampa ottocenteschi.
Maestro riconosciuto nella tecnica della stampa alla gomma, ricerca ancora tra i misteri della fotografia anche con la tecnica del collodio umido.
Numerose le sue pubblicazioni e le mostre in Italia ed all’ estero.
Avrà molto da raccontarci.

tecnica: stampa secondo l’ antica tecnica della gomma bicromata,  misura 40x50cm

Giovanni Zuin web site

 

Salvatore Abate

Dal disegno alla ceramica, dalla pittura alla scultura, per approdare alla fotografia e le antiche tecniche, dove incontra il connubio tra pittura e fotografia con la gomma bicromata, la tecnica dei pittorialisti.

Da essa riesce a trarre la più completa soddisfazione creativa ritrovando l’artigianalità e la materialità delle proprie opere.

Ha esposto le sue opere in numerose personali in Italia ed all’ estero, ad Arles partecipa al Festival Europeo della Fotografia di Nudo nel 2017.

tecnica: scatto fotografico con fotocamera digitale, creazione del negativo e stampa secondo l’ antica tecnica della gomma bicromata in quadricromia

www.salvatoreabate.com

Margareta Sköld

Artista svedese, ha alle spalle una lunga esperienza di livello internazionale, ha viaggiato molto ed ha  vissuto in diversi Paesi, raggiungendo ad un certo punto della propria vita, l’ obbiettivo della sua passione, un diploma in fotografia.

L’intuizione e lo spirito di scoperta di Margareta l’hanno portata a esplorare vari modi di espressione visiva combinando la fotografia analogica e digitale, nonché le tecniche di stampa fotografica alternativa.

I lavori Fragmentation of Beauty e The Color of Memories sono una serie di stampe in cianotipia su tessuto che esplorano l’interazione giocosa e dinamica tra i ricordi ei frammenti della vita: pezzi di tempo, di verità, di dolore, di bellezza.

tecnica: fotografia stampata con la tecnica della cuanotipia, formato 140x140cm

 

Taylor Pool

Taylor Pool è un fotografo americano che attualmente vive tra Germania e Italia. Le sue opere di fotografia analogica di medio formato sono una miscela di ritratti e immagini di strada.

Taylor presenta le sue fotografie “Cities“, una serie di immagini stampate in camera oscura scattate a Istanbul, Firenze, Amsterdam e Norimberga.

tecnica: fotografia in medio formato su pellicola e stampa su gelatina d’ argento in camera oscura

Pigments

Pigments è un collettivo fotografico di Roma nato dal desiderio di riscoprire le antiche tecniche di stampa. In un’epoca segnata da una sempre più massiccia diffusione della tecnologia digitale, il mantenimento di tali abilità rappresenta un valore importantissimo per la nostra cultura artistica, oltre che un recupero di quella dimensione materica un tempo legata alla produzione di tutte le immagini.

L’intento principale del nostro progetto è quello di tramandare ed estendere la conoscenza di queste antiche tecniche attraverso la realizzazione di stampe, dal collodio alla cianotipia, dalla calltipia alla stampa analogica in bianco e nero.

tecnica: collodio umido su tre diversi supporti, vetro, vetro nero e alluminio. Sono immagini positive dirette, per cui ogni lastra è un unicum non riproducibile. Le dimensioni sono 13 x 18 cm (tranne per due lastre di alluminio di 9×12 e 10×12).

PIGMENTS

 

 

Edoardo Terren | La mia gente, IL POLESINE

 

” Il Po, per me, è padre e padrone. Quando parlo del fiume sento l’amore per la mia terra, per la mia gente. È un legame totale perchè fatto di sentimenti e di vita. Chi è nato e vissuto lungo il fiume si porta addosso l’orgoglio e il complesso del Po. E questo voglio dire quando affermo che il Po è anche padrone. Tutti sappiamo – dal contadino langarolo al pescatore del Delta – che la terra su cui siamo nati e dove un giorno finiremo, è soltanto sua.”

TITOLO: LA MIA GENTE – IL POLESINE, AUTORE: Edoardo Terren, FORMATO: cm 30 x 25,  LINGUA: italiano/inglese, RILEGATURA: volume con copertina cartonata e custodia, FOTOGRAFIE: 148 in bianco e nero. Di cui 66 per la sezione La mia Gente e 82 foto per quella dedicata a Il Polesine, ANNO DI PUBBLICAZIONE: 2009

Madrina del BRANCOTYPE Festival, Lina Bessonova

MAPPA e PROGRAMMA

VENERDI’ 1 GIUGNO

ore 20:00   AREA 1 / 2  
inaugurazione Festival, inaugurazione Mostre, gli autori si presentano durante l’aperitivo

ore 21:00   AREA 1 / 2
PERFORMANCE LIVE DI RITRATTO IN GRANDISSIMO FORMATO
 a cura di Ursula Ferrara e Davide Rossi, che insieme ritrarranno i presenti all’ inaugurazione e attraverso lo sviluppo delle carte positive dirette e della camera oscura, creeranno una mostra in tempo reale

AREA 5

INAUGURAZIONE CAMERA OSCURA PER SVILUPPO E STAMPA A DISPOSIZIONE DEI CURIOSI PER TUTTA LA DURATA  DEL FESTIVAL, VISITE GUIDATE, VISITE DIDATTICHE ED ESPERIMENTI LIBERI

responsabili dell’ AREA 5 Alberto Ciprian e Marcello Zappaterra

 

 

SABATO 2 GIUGNO

Dalle 08:00 alle 13:00

workshop di nudo sul delta Delta del Po | condotto da Davide “canesciolto” Rossi (a pagamento max 10 posti)

 

Ci avventureremo nel profondo Delta

a bordo di una barca per approdare in uno “scanno” sabbioso, un ‘isola selvaggia posta tra la laguna ed il mare.

Con la bellissima modella professionista Alice “SeargeantIce” Daniele, interpreteremo in modo particolare la fotografia di nudo artistico immersi nella natura caratteristica di questi luoghi.

Itinerario workshop sul nudo artistico ore 08:00  ritrovo Ca’ Vendramin e partenza per Pila di Porto Tolle
ore 08:30  Pila di Porto Tolle, imbarco
ore 12:30  sbarco a Pila e rientro a Ca’ Vendramin
ore 13:00  arrivo a Cà Vendramin 

in caso di maltempo il workshop si terrà all’ interno del museo nella Sala Macchine

Attività all’ interno del Museo Ca’Vendramin

ore 10:00 apertura Museo

ore 14:10   AREA 2
intervento sulla fotografia dell’ artista Mattia Ruggeri, “Dalla Polvere alle Stelle” (partecipazione libera e gratuita) 

ore 15:10   AREA 2
intervento di Fabio Vellandi di FOTOMATICA,  “Parliamo del colore in fotografia(partecipazione libera e gratuita)

ore 16:15   AREA 2
intervento di Lina Bessonova,  “La Camera Oscura Contemporanea (partecipazione libera e gratuita)

Dalle 14:00 alle 17:00    AREA 3

workshop sulla stampa alla gomma | condotto da Salvatore Abate (a pagamento max 15 posti)

Un interessante workshop sull’ affascinante procedimento ottocentesco della stampa alla gomma, dall’ acquisizione dell’ immagine alla creazione del negativo, fino alla stampa vista secondo una brillante interpretazione contemporanea di Salvatore Abate.

dalle 17:00 stampe libere ad oltranza aperto a tutti

ore 17:00   AREA 6  
salotto letterario con Frequenze Visive (partecipazione libera e gratuita)

ore 18:00    AREA 2
“contaminazioni”, performance live di pittura aerografica su pannello di grandi dimensioni sul tema del nudo d’ arte, con l’ artista CRISTIAN AEROGRAFIE (partecipazione libera e gratuita)

ore 21:30 CONNESSIONI SONORE “concerto sperimentale al buio”   (partecipazione libera e gratuita)

per un musicista il contrasto è il silenzio, per un fotografo è il buio 

 

 

DOMENICA 3 GIUGNO

Dalle 08:00 alle 13:00

Escursione fotografica in barca nelle lagune  | a cura di Sagittaria  (a pagamento max 30 posti)

 

Avventura fotografica in barca in luoghi normalmente irraggiungibili del Delta del Po, un viaggio pieno di scoperte con installazione a sorpresa.

Escursione organizzata dall’ Associazione Sagittaria

Itinerario 

ore 08:00  ritrovo Ca’ Vendramin e partenza per Pila di Porto Tolle
ore 08:30  Pila di Porto Tolle, imbarco

  • navigazione nelle lagune, tra canneti, laghi e “paradeli” (piccoli canali);
  • sbarco su di uno “scanno” sabbioso (isole selvagge poste tra le lagune e il mare) e incontro “a sorpresa” 

ore 12:30  sbarco a Pila e rientro a Ca’ Vendramin
ore 13:00  arrivo a Cà Vendramin 

il programma può subire cambiamenti

Vuoi partecipare agli eventi o assistere a qualche iniziativa e hai qualche problema a prenotare, oppure vuoi semplicemente ulteriori info??

NON TI PREOCCUPARE!

Mandaci una mail e ti risponderemo prima possibile!!

responsabile organizzazione Festival: Davide “canesciolto” Rossi

fotografo ufficiale della manifestazione: Marco Crivellaro

Suggerimenti sul pernottamento in zona

B&B Notte Dì  Via M.Alicata, 10   tel. 347 5799291 – 340 3572195
e-mail bebnottedi@libero.it
Bed & Breakfast Categoria Porto Tolle
Certe Notti nel Delta del Po  Via Trento, 107   tel. 328 0138945
e-mail mazzocco.arianna@libero.it
Bed & Breakfast Categoria Porto Tolle
La zia acida  Via Virgilio,1   tel. 0426 82000
e-mail lorenzolaurenti62@gmail.com
Bed & Breakfast Porto Tolle
 
Hotel Bussana   Via Po di Tolle, 22/e   tel. 0426 384289
e-mail info@hotelbussana.it
Alberghi e Hotel Categoria Porto Tolle
Hotel Il Covo   Via Borgo Molo, 5   tel. 0426 81860
e-mail ilcovodimirco@libero.it
Alberghi e Hotel Categoria Porto Tolle
Italia   Via Matteotti, 471   tel. 0426 81006
e-mail abita471@gmail.com
Alberghi e Hotel Categoria Porto Tolle
Klaus  Viale G. di Vittorio, 52  tel.0426 81018
e-mail info@albergoklaus.it
Alberghi e Hotel Categoria Porto Tolle
B&B Corte Bolandina   Via Ca’ Visentin, 7  tel. 0426 45491
e-mail trombinscavi@yahoo.it
Bed & Breakfast Categoria Taglio di Po
B&B Da Toni  Via Dottor Maddalena, 68  tel.349 5019301
e-mail tagliodipocasa@yahoo.it
Bed & Breakfast Categoria Taglio di Po
Bed & Breakfast di Manu  Via Romea Vecchia, 9  tel. 0426 346597
e-mail alessandra.r1@lbero.it
Bed & Breakfast Categoria Taglio di Po
C’era una volta  Via delta del Po, 51  tel. 350 5435670
e-mail maria.antonella.zanellato@gmail.com
Bed & Breakfast Categoria Taglio di Po
 

BRANCOTYPE FESTIVAL

ecco cos’ è successo alla nostra prima edizione 2017 

  

La camera stenopeica autocostruita di Daniele SANDRI 

  

La MOSTRA

Hanno esposto al BRANCOTYPE Festival: Alessandra Rigolin, Lina Bessonova, Sara Lando, Marcello Zappaterra, Marco Giorgione, Mattia Ruggeri, Pierpaolo Pagano, Tommaso Migani, la collettiva di street photography STREET LEVEL Photography e Frequenze Visive con “FIX ME”.

 

Giovedì 1 GIUGNO

Il laboratorio con i bambini, l’ inaugurazione della mostra, l’ esperimento inedito live di Mattia Ruggeri, la tempesta di fulmini

Venerdì 2 GIUGNO

Workshops:

MIXED MEDIA con Sara Lando

TI RITRAGGO CON IL BANCO OTTICO con Davide Rossi

Eventi:

24H darkroom, contest di camera oscura

VISIONI A CONFRONTO con la sperimentazione per due grandi autori a cura di Rita Rossi, Frequenze Visive

SALOTTO LETTERARIO Henri Cartier-Bresson – Vedere è tutto, interviste e conversazioni (1951-1998) a cura di Frequenze Visive

FRAMMENTI IN FORMA DI PAESAGGIO, contaminazione di fotografia e scultura di Antonio Lovison

LA MAGIA DEL CINEMA – I CORTI DI GEORGES MELIES, proiezione, a cura di Frequenze Visive

FIX ME, VOLTI E ATTIVITA’ DEL PROGETTO SOLLIEVO IN.TE.SE: presentazione mostra fotografica collettiva

 

 

Sabato 3 GIUGNO

CYANOTYPE DAY workshop del Branco Ottico, STANZE di Alessandra Rigolin

 Domenica 4 GIUGNO

LA COMPOSIZIONE DELL’ IMMAGINE con Fabio Vellandi di FOTOMATICA, TEATRO STEAMPUNK con l’ Associazione Culturale Steampunk Nord-Est