Home » BRANCOTYPE Festival – Alternative Fotografiche Sperimentali

 

Alternative Fotografiche Sperimentali

 

Finalmente il sogno di mettere insieme performances, sperimentazione, esperienze fotografiche, mostre e workshops in un’ unico evento, diventa realtà.

Segnatevi le date e prenotate la vostra partecipazione, le attività in programma sono tante, la fotografia viva, coinvolgente, divertente e per tutti, esattamente come piace a noi del BRANCO OTTICO, vi aspetta!

 

Dall’ 1 al 4 GIUGNO 2017

Museo della Bonifica Ca’ Vendramin, via Provinciale 38, taglio di po, Rovigo

ingresso giornaliero al museo e al festival € 5,00

il ricavato del prezzo del biglietto servirà a coprire le spese del festival
” i posti per partecipare ai vari eventi o anche solo per entrare al Museo ed assistere alle iniziative gratuite, sono limitati, non aspettare e prenota subito! “

 

 

 

0
Days
0
Hours
0
Minutes
0
Seconds

La LOCATION

Il Museo Regionale della bonifica Ca’ Vendramin è stato realizzato nell’ex impianto idrovoro dismesso verso la fine degli anni ’60. Il Museo ha lo scopo di tramandare l’azione svolta dall’attività di bonifica nel prosciugare paludi e acquitrini e nel mantenere vivibili aree in continuo e equilibrio tra terra e acqua, consentendo la convivenza della conservazione ambientale con l’indispensabile sviluppo economico della gente del Delta.

 

 

La MOSTRA

Il tema del Festival è la sperimentazione. Non contano le tecnologie impiegate, ma il percorso fatto per raggiungere lo scopo finale. I fotografi sono autori del proprio lavoro fino alla stampa, le scelte di forma sono strettamente legate allo stile personale e alla volontà di rafforzare il messaggio contenuto nelle fotografie.

Digitale o Analogico, stampe su carte fotografiche o su pietra, dall’ istallazione alla performance, i fotografi che espongono sono tutti diversi tra loro perché diversa è l’esperienza di vita di ciascuno e diverse sono le tecniche impiegate, ma hanno tutti qualcosa da insegnare attraverso il personale modo di esprimersi e di intendere la fotografia.

L’ inaugurazione della mostra si terrà giovedì 1 giugno ore 20:00, con la presenza delle autorità e degli autori che presenteranno i loro lavori personalmente.

La serata sarà allietata dal buffet e musica dal vivo.

I fotografi che espongono

Alessandra Rigolin

StanZe

Ognuno di noi porta dentro di sé una forza grande che non deve mai dimenticare anche in età adulta.. è il proprio bambino interiore. L’importante è prenderlo per mano e non lasciarlo mai. Siamo noi stessi..che dobbiamo sempre volerci bene. È la forza che ci fa vedere con occhi sempre nuovi la vita. Trovare il bambino interiore che è in noi significa dare alla vita un profumo speciale.”

tecnica: fotografia digitale stampata secondo il metodo fine art a pigmenti, strappo e collage

http://www.alessandrarigolin.com/

Lina Bessonova

At Home

Questa serie fotografica è una continua ricerca basata sul significato e sul valore della quotidianità, oggetti ed episodi estrapolati dal mondo e trasformati in qualcosa di unico in funzione dell’ attimo, fanno parte di un luogo importante per ognuno di noi in cui il cuore e la mente sono a riposo, la nostra casa.

Il processo fotografico scelto per rendere questo particolare stato d’ animo è quello analogico, sviluppo e stampa della pellicola secondo i metodi tradizionali. Con la loro capacità intrinseca di rallentare azioni e pensieri, hanno la forza di amplificare i significati e di rendere ancora vivo il momento. Sviluppo e stampa sono stati seguiti interamente dall’ autrice.

” tutto quello che è fotografia, mi riguarda! “

linabessonova.com

Sara Lando

Thàfsma

” Il mio lavoro esplora l’identità, i confini tra ciò che è reale e ciò che è immaginato e il modo in cui la memoria si deteriora e si rimodella con il passare del tempo. Consiste nell’uso di tecniche miste e comprende la fotografia, l’illustrazione, il collage ed elementi tridimensionali e materici. Le tecniche che utilizzo derivano da una curiosità giocosa e dall’interazione diretta con l’oggetto piuttosto che da tecniche digitali. Mi affascina la frammentazione e la degradazione dell’immagine e il concetto di creazione come conseguenza della distruzione fisica di un oggetto“.

http://www.saralando.com/

Mattia Ruggeri

I Colori del Cosmo

Il cosmo è il contenitore del non finito, come si può dire di un buon disegno preparatorio coi suoi abissi. E’ mio desiderio che le opere d’arte non siano mai finite, per contro accade sovente al principiante di finire troppo l’opera. Lo spettatore stesso davanti al non finito entra in difficoltà come non sono a proprio agio lo spazio e il tempo in un cosmo.”

tecnica: fotografia astronomica con banco ottico 13x18cm su diapositiva, “la lunga esposizione consente alla lastra fotografica ciò che l’occhio, da solo, non vede”

Mattia Ruggeri web page

Pierpaolo Pagano

Fotogrammi

Fotogrammi è una sperimentazione “off camera” un’implicita esaltazione fotografica del gesto, della materia, della corporeità.

Off camera: fotografie ottenute senza il ricorso ad apparecchi; senza camera oscura, senza negativo. L’immagine s’imprime mediante il diretto contatto dell’oggetto: lasciando filtrare in parte la luce e grazie alla mediazione degli acidi, fissa la propria parvenza sul supporto di carta sensibile. Una tecnica proposta dal padre storico della fotografia, Talbot con il Disegno Fotogenico, portata avanti dai successivi avi fondatori, Moholy Nagy, Man Ray, Christian Schad.
Fotogrammi (scritture per mezzo della luce), Rayographs (scrittura con raggi), Schadographs (scrittura con l’ombra).

http://www.pierpaolopagano.com/

Marcello Zappaterra

Fotocelluloide

Gli ingredienti di queste fotografie sono la curiosità di scoprire il punto di vista della macchina fotografica legata a quella di scoprire gestualità e sguardi della modella lasciata in completa libertà, anche di scegliere il momento dello scatto.

Un gioco tra interiorità che si guarda da fuori ed esteriorità che si guarda dentro. Sono sedotto dalle vecchie macchine fotografiche meccaniche e questo detta la scelta di fotografare in analogico, inoltre questo sistema impone un ritmo ed un approccio riflessivo che mi si avvicina di più. Stampo raramente, quando ne sento la necessità, qua nella mia “bugadara”.

http://fotocelluloide.tumblr.com/

Tommaso Migani

Doppio Equilibrio

La mia ricerca mi ha portato ad usare le doppie esposizioni come rapida alternativa ad un equilibrio imperfetto che è tipico della realtà descrittiva della fotografia, è un percorso fortemente influenzato dal design e dall’amore verso la plasticità della forma.

Creare geometrie e mondi diversi di vivere e vedere semplicemente lasciando tutto nelle mani della luce riducendo le forme e dandogli ritmo.

Tecnica: uso delle doppie esposizioni con fotocamera medio formato e pellicola negativa, stampa fotografica ai sali d’argento eseguita in camera oscura

https://www.behance.net/JhonnyBovalo

Marco Giorgione

Minimalismo dell’opera

” Quello che amo fare è sperimentare nuove tecniche e cercare di vedere le cose in maniera fotografica. “

Nasce in Irpinia nel 1989, appassionato di arte e di disegno fin da bambino, ha maturato crescendo l’interesse per la fotografia, dove ha ritrovato tutto cio’ che gli interessava. Trasferitosi prima a Milano e succesivamente in Spagna, ha assorbito conoscenze e visioni diverse in un genere fotografico in costante evoluzione.

Idee, concetti nuovi, esprimersi alla ricerca di uno stile. Dallo scanner al disegno, passando per la carta fotografica fotosensibile. Tutto può cambiare nell’ esperimento.

 

Street Level Photography | Exhibition Tour 2016/2017

65 foto, 26 Paesi, 63 fotografi

Sbarca in Polesine l’Exhibition Tour 2016/2017, la mostra collettiva e itinerante ideata dalla salentina associazione culturale Street Level Photography.

Un viaggio emozionante tra le strade di città di tutto il mondo, viste con gli occhi di molti street photographers. Dall’Italia, ai principali Paesi europei come Francia, Spagna, Inghilterra e Portogallo, passando per l’India fino ad arrivare in Russia, attraversando paesi come Iraq, Qatar, Azerbaijan e Pakistan, fino alla lontana Indonesia, al sud e nord America.

Questi artisti ci inviteranno ad osservare la società moderna, guardandola dal loro punto di vista. Ci faranno conoscere culture e popoli differenti, ci emozioneranno e ci faranno avvicinare un pò a mondi che apparentemente sembrano lontani.

Le fotografie non sono studiate a tavolino, i soggetti sono colti nella loro spontaneità, nella loro vita quotidiana, questi scatti ci spingono a riflettere che in fondo, siamo un’unica grande famiglia.

STREET LEVEL PHOTOGRAPHY

Sara Lando | workshop di Mixed Media

 

La foto non è finita una volta che si è premuto l’otturatore e non serve Photoshop per creare immagini interessanti e particolari.

Useremo materiali riciclati, vecchi libri, colla, vernice, stampe fotografiche, correremo con le forbici in mano e faremo tutto quello che la vostra mamma vi ha sempre detto di non fare.

La nostra speranza è che usciate da queste quattro ore dicendo “avrei potuto farlo anch’io”, ma soprattutto che andiate a casa e che vi mettiate a farlo davvero.

 

 

C Y A N O T Y P E D A Y

 … dal 2011

ci dedichiamo con passione a questo straordinario evento sulla fotografia alternativa…

Un viaggio nella fotografia alternativa aperto a tutti, curiosi ed appassionati, un momento di condivisione reciproca attraverso un aspetto affascinante della fotografia senza tempo.

Il programma prevede una piattaforma esterna attrezzata con set fotografico per la realizzazione delle immagini da stampare, preparazione e delle carte emulsionate per la stampa.

Sperimentazione non-stop sul procedimento del cianotipo, viraggi e variabili creative.
Nella seconda parte il workshop è aperto al pubblico.

guarda l’evento: CYANOTYPE DAY

 

 

Teatro Steampunk

 

L’ incredibile sala macchine novecentesca del Museo della Bonifica, si trasforma in un set teatrale fuori dal tempo e dallo spazio.

Il programma prevede una breve lezione introduttiva sul ritratto ambientato , set fotografici e luci faranno il resto.

In collaborazione con l’ Associazione Culturale Steampunk Nord-Est

 

 

 

MAPPA e PROGRAMMA

 

GIOVEDI’ 1 GIUGNO

PREFESTIVAL laboratori con le scuole laboratori di camera oscura, rayogrammi, lumen print, cianotipia

In collaborazione con “ Goccia S.C.S ”, Società Cooperativa Sociale di Porto Tolle (RO)
https://www.facebook.com/goccia.cooperativasociale
https://gocciascs.wordpress.com/

AREA 4 / 5 riservato alle scuole

 

ore 20:00  inaugurazione Festival, inaugurazione Mostre, gli autori si presentano. Aperitivo mangiato e musica dal vivo AREA 1 / 2 entrata con biglietto

 

 

 ore 21:30 ESPERIMENTO INEDITO, il fotografo Mattia Ruggeri si esibisce con la propria tecnica realizzando un ritratto sul posto AREA 1 / 2 partecipazione libera e gratuita  

 

 

VENERDI’ 2 GIUGNO

ore 9:45 apertura

10 – 12:30 / 13:30 15:30 workshop con Sara Lando “MIXED MEDIA”

La foto non è finita una volta che si è premuto l’otturatore e non serve Photoshop per creare immagini interessanti e particolari. Useremo materiali riciclati, vecchi libri, colla, vernice, stampe fotografiche…

AREA

3

workshop a pagamento, prenotazione obbligatoria
ore 10:30 / 12:00 ti ritraggo con il Banco Ottico, veloce introduzione al ritratto in grande formato con Davide Rossi

AREA

6

partecipazione libera, prenotazione obbligatoria

ore 15:00 24h DARKROOM Branco Ottico+Frequenze Visive contest di camera oscura bianco nero e colore, stampa da negativi, positivi, stampa da display di smartphone, tutti potranno stampare le proprie immagini portandosi pellicole o files

 

AREA

5

partecipazione libera, prenotazione consigliata
ore 16:00 VISIONI A CONFRONTO: la sperimentazione per due grandi autori. A cura di Rita Rossi, Frequenze Visive

AREA

2

partecipazione libera, prenotazione consigliata
ore 17:00 SALOTTO LETTERARIO Henri Cartier-Bresson – Vedere è tutto, interviste e conversazioni (1951-1998) a cura di Frequenze Visive

AREA

6

partecipazione libera
ore 18:30 FRAMMENTI IN FORMA DI PAESAGGIO, contaminazione di fotografia e scultura di Antonio Lovison

AREA

2

partecipazione libera
ore 19:30 LA MAGIA DEL CINEMA – I CORTI DI GEORGES MELIES, proiezione, a cura di Frequenze Visive

AREA

2

partecipazione libera
ore 21:00 FIX ME, VOLTI E ATTIVITA’ DEL PROGETTO SOLLIEVO IN.TE.SE: presentazione mostra fotografica collettiva.

Reading di VASCO MIRANDOLA

A seguire installazione audio visiva a cura di Mattatoio5 e Samuela Barbieri

AREA

2

partecipazione libera

 

SABATO 3 GIUGNO

 

ore 9:45 apertura      

ore 10:00/13:00 – 14:00/18:00

C Y A N O T Y P E D A Y workshop completo, introduzione, fase pratica, materiali di consumo, chimiche, dispense studio, kit chimico con ricetta inclusa

guarda l’evento: CYANOTYPE DAY

chiuso al pubblico nella prima parte, aperto al pubblico nella seconda parte

AREA 4 / 5 workshop a pagamento

 

 ore 21:00

S T A N Z E, mostra-performance di Alessandra Rigolin: Le stanze ci aspettano…e saremo tutti chiusi dentro. Andremo a viverle non per farci ricordare chi siamo… Ma per farci tornare a vivere chi siamo.

AREA 2  partecipazione libera e gratuita  

DOMENICA 4 GIUGNO

ore 9:45 apertura      

ore 10:00 / 12:00

parliamo di composizione dell’immagine con Fabio Vellandi di FOTOMATICA

AREA 2 partecipazione libera e gratuita, prenotazione consigliata
dalle ore 15:00 alle ore 18:00 shooting con TEATRO STEAMPUNK
trasformeremo la sala macchine in una location surreale grazie al supporto dell’ Associazione Culturale Steampunk Nord-Est

AREA 4 accesso a pagamento
       

 

Vuoi partecipare agli eventi o assistere a qualche iniziativa e hai qualche problema a prenotare, oppure vuoi semplicemente ulteriori info??

NON TI PREOCCUPARE!

Mandaci una mail e ti risponderemo prima possibile!!

 

fotografi ufficiali della manifestazione: Marco Crivellaro, Luca Pregnolato

Suggerimenti sul pernottamento in zona

Hotel Ristorante Ponte Molo, Via Borgo Molo, 3, 45018 PORTO TOLLE RO, tel. 0426 391575

Hotel Klaus ***

Albergo Ristorante Italia ***

Bed And Breakfast di Manu

B&B da Toni, Via Dottor Maddalena, 68, 45019 Taglio di Po RO, tel: 349 501 9301

Ca’ Cornera B&B