Home » Il Branco

Il Branco

Davide Rossi

Sperimentare con ogni mezzo e a tutti costi, sempre!
La mia sete di sperimentazione ha in sé l’impeto della follia omicida.
Forse la fotografia mi ha salvato.
Lavoro in tutti i campi della fotografia professionale, la mia formazione viene da un mondo in cui la parola fotografo era sinonimo di competenza, conoscenze tecniche, preparazione, studio.
Ho un laboratorio fine art ed insegno le mie esperienze fotografiche in workshop e corsi di vario genere.
Ho voluto fortemente il Branco, la forza e le possibilità si moltiplicano in gruppo, lo scambio emotivo diventa benzina per alte prestazioni.
Sto già preparando il prossimo esperimento.

atelierdellafotografia.it
 | fineartlabo.com
Davide Foto-Sensibile Canesciolto Rossi

Donato “Don” Rizzo

Sono un tipo piuttosto antinfortunistico.

Mi aggiro nei backstage del Branco Ottico vestito di oggetti fotografici e Go-Pro.

Sono dietro a tutta l’ organizzazione delle mostre, performances, flash-mob, allestisco, trasporto, smonto, carico e scarico senza limitazioni di volumi e pesi.

La fotografia è per me un piacere da diversi anni, con il Branco Ottico mi sono appassionato ad un mondo che non conoscevo, continuo ad assistere ad esperimenti dal vivo dei quali ancora non mi spiego come sia stato possibile realizzarli.

Questo modo particolare di comunicare una fotografia più coinvolgente e la continua sperimentazione a tutto campo, mi carica positivamente e mi permette di comprendere nuove possibilità creative.

Tommaso Migani

La mia resistenza fisica, la tenacia, la determinazione, sono da agente del KGB!

Sono diplomato all’ istituto d’ arte di Urbino, tramandare metodi, conoscenze e passione è tra i miei obbiettivi più importanti, la fotografia è per me una missione!

Sono cresciuto tra inchiostri grassi e resinosi della serigrafia d’ autore di mio padre artigiano, da lui ho assorbito l’ amore per l’ arte visiva.

Sono in prima linea nei progetti con le scuole, mi piace imparare, assistere alle incredibili magie fotografiche durante le sperimentazioni e le performances, làddove l’ adrenalina incontra la chimica.

Nel Branco Ottico ho trovato una base operativa per attuare il mio piano, quello di fotografare divertendomi.

Silvio Gianesella

La fotografia è il mio lavoro, ma anche la mia passione.
È una esperienza straordinaria immergersi totalmente nella fotografia, seguire l’ispirazione, scoprire cose nuove attraverso la sperimentazione. Digitale o analogico, per me non fanno distinzione, conoscere la materia e sapere di cosa si sta parlando, fa invece la differenza.
Sono nel BRANCO OTTICO perché rappresenta una “anomalia” rispetto la visione fotografica comune che distingue marchi, generi e lunghezze focali, una anomalia nella quale mi ritrovo perfettamente.
Ho girato alcune zone del mondo fotografando, adesso vivo in Messico e da qui manderò il mio contributo per implementare il linguaggio fotografico del Branco Ottico.

| spillophoto.com
 | facebook.com/spillophoto

Sebastiano Fiorito

Fin dalla mia giovane età tra me e la fotografia ci fu subito chimica.
Non mi definisco un fotografo, ma un chimico innamorato di fotocamere, pellicole, camera oscura. Alla misteriosa materia chimica e agli sviluppi fotografici, dedico tutto il mio tempo libero affinché non si perdano gli antichi saperi, il mio motto è rinnovare conservando.

Fotografo con tutti i mezzi fotochimici perché per me l’immagine è materia allo stato puro, cerco di plasmarla secondo la mia visione e non sento di poter delegare questa arte agli algoritmi del digitale.

Nel Branco ho finalmente trovato la mia famiglia di appartenenza fotografica nonostante la lunga distanza geografica che ci separa.

Contatto: conservatorio.fotochimica@gmail.com